06.4425.0205 - 06.4425.1074 info@ebilcoop.it

L’Ente Bilaterale EBILCOOP, ente bilaterale fondato da UN.ICOOP. e da UGL Terziario, ha costituito con l’UN.I.COOP. PIEMONTE e la Società di Mutuo Soccorso LA MUTUA CON TE, una ATS a seguito della aggiudicazione del Bando della Regione Piemonte, misura 1.8iv.3.2.6 “DISSEMINAZIONE E DIFFUSIONE DEL WELFARE AZIENDALE TRAMITE ENTI AGGREGATORI” per il finanziamento di un progetto volto a sviluppare un innovativo modello di coordinamento interaziendale per l’attivazione di piani di welfare aziendale.

Il progetto si pone l’obiettivo di accrescere il sistema delle competenze per offrire la possibilità di:

  • Rispondere in maniera adeguata e tempestiva alle richieste (in particolare: Sportello Welfare);
  • Sviluppare nuove conoscenze e capacità (tecniche ed organizzative) in merito alla attivazione dei piani di welfare aziendale;
  • Più integrati e collaborativi modelli di governance del sistema dei servizi, attraverso la costituzione di una rete stabile di cooperazione interaziendale, coinvolgendo anche il sistema del privato e del privato sociale.

Nell’intento di migliorare ed accrescere il sistema delle competenze delle aziende e delle cooperative in materia di welfare aziendale, il progetto ha inteso adottare un approccio evoluto al capacity building, intendendolo con la “costruzione di un ambiente che favorisce la partecipazione e l’apprendimento”.

Questo approccio presuppone la gestione di tre passaggi logici, che valorizzano la mission e l’operatività dell’ATS di progetto:

  • la costruzione di una mappa di case history nello scenario piemontese (aperto poi successivamente ad altre regioni, oltre che a reti nazionali ed europee);
  • la formulazione di un percorso di formazione e divulgazione attraverso la web app e i convegni per sensibilizzare gli operatori e rafforzare la rete.

Per garantire il raggiungimento di questi obiettivi sarà necessario creare un sistema di rete in continuo apprendimento e auto-apprendimento, in grado di esprimere innovazione e qualità nei servizi/interventi e nel procedimento per la loro realizzazione, con capacità di valutazione e monitoraggio dei risultati.

Da un punto di vista prettamente metodologico, il progetto si basa sull’approccio del Network per reviewing: seguendo questo approccio, l’ATS sarà impegnata in un processo di ricognizione, analisi e valutazione dell’attività e dell’esito del proprio agire. Tale aspetto risulterà particolarmente efficace per definire lo stato dell’arte e verificarne l’efficacia, impostando un percorso condiviso di miglioramento continuo.